LUIZ-OTTAVIO FARIA / BASSO
Luiz-Ottavio Faria ha fatto il suo debutto nel ruolo di Tommaso, in Un Ballo in maschera con il leggendario tenore Carlo
Bergonzi, Fernando Teixeira e Stefka Evstatieva al Teatro Municipal do Rio de Janeiro e al Teatro Municipal de Sao Paulo,
sotto la direzione del Maestro Isaac Karabtchevsky. Dal suo promettente debutto, ha cantato in Portogallo, Germania,
Austria, Spagna, United States of America, Canada, Messico ed altri Paesi dell’ America Centrale e Latina.  

Durante gli studi alla The Juillard School of Music, (New York), ha vinto molti importanti premi nazionali ed internazionali,
quali il 23° Concorso Nazionale Carmen Gomes (1988), il The Juilliard School Scholarship (1989), William Randolph Hearst
Foudation, DieMeistersinger, (Aims), Austria (1994), Opera Index, Concorso Vocale YWCA ed il Concorso Great Buffalo Opera
(1995), il Concorso Vocale New Jersey State Opera, il Concorso Vocale Lola Hayes (1996) ed il William Matthews Sullivan
Foundation (1997).

Luiz-Ottavio Faria ha recentemente ottenuto grande successo di critica nel ruolo di Marcel (Les Huguenots di Meyerbeer) alla
Carnegie Hall con l’ Orchestra dell’Opera di New York, dove ha immediatamente attirato l’attenzione internazionale ed è stato
ammirato sia per la voce pura e maestosa da basso, che per le sue abilità di recitazione, guadagnandosi così il rispetto dei
musicisti ed il plauso dei critici.

Nella scorsa stagione ha cantato Nabucco (Zaccaria), al Teatro Carlo Felice di Genova, sotto la direzione di maestro Daniel
Oren, Il Trovatore (Ferrando), al Teatro Municipal do Rio de Janeiro, (Ramphis), Aida, al Teatro Massimo di Palermo, sotto la
direzione di maestro Srboljub Dinic e regia di Franco Ripa di Meana, Turandot, (Timur), al Teatro Arena di Verona, sotto
direzione di maestro Giuliano Carella e regia di Franco Zeffirelli, Don Carlo, (Il Grande Inquisitore), al ABAO-OLBE de Bilbao,
direzione di maestro Riccardo Frizza e Giancarlo del Monaco, Norma, (Oroveso), Lyric Opera of Kansas City, direzione di
maestro Ward Holmquist, (Oroveso), Norma, Palm Beach Opera, al Kravis Center for the Performing Arts, maestro Bruno
Aprea, Rigoletto, al Teatro Real de Madrid, sotto la direzione di maestro Roberto Abbado. Turandot, (Timur) con il Festival de
Opera de la Coruna, sotto la direzione del maestro Miguel Angel Gomez Martinez e Allex Aguilera e Chen Kaige, Simon
Boccanegra, (Jacopo Fiesco), al Teatro Massimo di Palermo, sotto la direzione di maestro Philippe Auguin e regia di Giorgio
Gallione.

Luiz-Ottavio Faria è stato anche molto apprezzato come concertista.
Ha cantato la Messa da Requiem di Verdi, il Magnificat di Albinoni, lo Stabat Mater e la Messa in Si bemolle maggiore di
Rossini, il Magnificat e la Passione secondo Matteo di Bach, il Kingdom di Edward Elgar, il Requiem di Mozart e la Nona
Sinfonia di Beethoven, Stabat Mater Opus 58 di Antonin Dvorak e Missa Solemnis Opus 123 di Ludwig Van Beethoven.

Ha compiuto gli studi musicali alla Scuola di Musica di Villa Lobos (Rio de Janeiro), presso l’Università di Rio de Janeiro, all’
American Institute of Music Studies, (AIMS), Austria e alla The Juilliard School of Music of New York.

Nel corso della sua carriera, Mo. Faria ha lavorato e collaborato con importanti direttori di regia e d’orchestra, fra cui:
Franco Zeffirelli, Riccardo Frizza, Jose Maria Florencio, Giancarlo del Monaco, Giuliano Carella, Robert Lyall, Roberto
Abbado, Isaac Karabtchevsky, Mauricio Garcia Lozano, Alfredo Silipigni, Roberto Minckzuc, Saverio Marconi, Will Cruchtfield,
Marco Lacomelli, Enrique Batiz, Franco Ripa di Meana, Silvio Barbato, Bia Lessa, Yoav Talmi, Neil Veron, Pier Francesco
Maestrini, Mark Flint, Grahan Vick, Eve Queler, Lorenza Cantini, Ligia Amadio, Andrei Serban, Francis Graffeo, Thaddeus
Strassberger, Ira Levin, Roberto Oswald, Gregory Ortega, Alejandro Chacon, Roberto Duarte, Andrew Morton, Bernard
Labadie, James Meena, Naum Alves de Souza, Kyle Swann, Sergio Brito, Kevin Stites, Ira Siff, Francois Clemmons, Gabriel
Villela, Kamal Khan, Carroll Freeman, Luiz Fernando Malheiro, Mark Verzatt, Ward Holmquist, Franco Gentilesca, Bruno
Aprea, Jerome Shannon, Jung-Ho Pak, Jamil Maluf, Eugene Kohn, Chen Kaige, Kazushi Ono, Peter Keuschig, Daniel Oren,
Srboljub Dinic, Maurizio Benini, Silvio Viegas, Kazushi Ono, Allex Aguilera, Giorgio Gallione, Henning Brockhaus e etc…

Suoi impegni futuri previsti per la prossima stagioni di 2019/2020:
Turandot, (Timur) Opera de Toulon, direttore Jurjen Hempel e regia di Federico Grazzini, Ernani, (Silva), sotto la direzione di
maestro Luiz Fernando Malheiro, Rigoletto, (Sparafucile) al Theatro Municipal de Sao Paulo, Brasile, sotto la direzione di
Roberto Mincsuk e regia di Jorge Takla, (Sparafucile) al Teatro Solis de Montevideo, sotto la direzione di Martin Jorge e regia
di Jorge Takla, La Sonnambula, (Conte Rodolfo), Budapest Festival, direzione di maestro Riccardo Frizza, Beethoven Missa
Solemnis Opus 123, maestro Dima Slobodeniouk, Aufstieg und fall der stadt Mahagonny, Kurt Weill (Dreieinigkeitsmoses) al
Teatro Reggio di Parma, direttore Christopher Franklin e regia di Henning Brockhaus.